.

.

lunedì 7 luglio 2014

Crostata al "gelo di mellone"


A Palermo l'anguria si chiama "mellone", ma anche le altre cocurbitacee dolci si chiamano "mellone".... quindi mi direte voi: come si distingue un'anguria da un qualsiasi altro melone?????? dall'intonazione della voce.


Il palermitano DOC  coltiva una venerazione, adorazione, amore sconfinato per la gelatina che si ottiene dal succo dell'anguria.
Si può mangiare così, in una coppetta, spolverato di pezzetti di pistacchio e cioccolata, oppure sopra una crostata.
Il gradimento è lo stesso!!!
Quindi vi spiegherò come fare un buon "gelo di mellone" abbinato ad una buona frolla.
Alzatina in ferro battuto e campana di vetro Villa d'Este- Tivoli

Ingredienti per il "gelo"

- 1\2 l. di succo di anguria frullato e filtrato con un colino
- zucchero q.b. (dipende dalla dolcezza dell'anguria)
- 60 gr. amido per dolci
- 1 bacca di vaniglia F.lli Nuccio-Palermo 
- 15 fiori di gelsomino freschi (facoltativo)
- 1\2 cucchiaino di cannella macinata F.lli Nuccio- Palermo
- 30 gr. pistacchi F.lli Nuccio- Palermo

Ingredienti per la frolla:


- 400 grammi di farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
- 200 grammi di burro
- 200 grammi di zucchero
- 4 tuorli d’uovo
- la scorza di un limone grattugiata
- un pizzico di sale
- 100 gr. cioccolata fondente f
usa



per la decorazione:


- zucchero a velo F.lli Nuccio-Palermo
- 100 gr. pistacchi tritati F.lli Nuccio-Palermo
- 100 gr. goccine cioccolato fondente F.lli Nuccio-Palermo
procedimento per il gelo:

- tagliare a tocchetti l'anguria e privarla dei semi
- frullare la polpa  e filtrare la purea ottenuta con un colino
- mettere il succo da parte
- mettere in infusione i fiori di gelsomino con qualche cucchiaio di acqua fredda e lasciare macerare per 2 ore
- stemperare in una tazza l'amido per dolci con qualche cucchiaiata di succo di anguria, formando una pastella senza grumi
- mettere in una pentola il restante succo, la pastella, l'infuso di gelsomino (senza i fiori) e  regolare di  zucchero
- cuocere a fuoco bassissimo mescolando sempre sino a che arriva appena a bollore
- aggiungere la vaniglia e la cannella e mescolare per 1 minuto
- togliere dal fuoco e lasciare raffreddare mescolando ogni tanto

Procedimento comune (manuale e Bimby):


- preparare una frolla impastando rapidamente tutti gli ingredienti e lasciare riposare in frigo per 1\2 ora.
- foderare una teglia per crostata (se usate una teglia di alluminio bucare il fondo in vari punti per far cuocere meglio la frolla) pungerla con i rebbi della forchetta e spalmarla con la cioccolata fondente fusa.
- stendere il gelo di mellone e coprirlo con le "griglie" di frolla
- cuocere a 180° per 50 minuti
- sfornare e lasciare raffreddare
- spolverare di zucchero a velo
- cospargere con pistacchio tritato e goccine di cioccolato fondente


Procedimento Bimby:


Per la frolla:
- versare nel boccale gli ingredienti e mescolare 1 min. vel 6
- mettere la frolla in frigo per 1\2 ora

Per il gelo d'anguria:

- frullare i cubetti d'anguria privati dei semi
- filtrare la purea
- mettere nel boccale il succo con l'amido per dolci, l'infuso di gelsomino , la vanigllia, la cannella e zucchero
- cuocere per 7 min. 80° vel.5 e mettere da parte

il gelsomino in infusione


l'anguria a cubetti e privata dei semi

l'anguria frullata

la purea filtrata


il "gelo " d'anguria cotto nel Bimby 


cospargere il guscio di frolla cruda con cioccolata fondente

spalmare la cioccolata anche sui bordi della crostata

riempire con il gelo d'anguria e livellare 

decorare













Con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione:

37 commenti:

  1. wow è proprio una bella ricetta!!! grazie mille per aver pensato a noi. Ricordati di mettere il banner del contest ed il link, intanto aggiorno il post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il banner subito, spero stasera stessa mio marito abbia un momento, perchè è lui l'DDETTO BANNER!!!!!!

      Elimina
  2. L'anguria dentro la crostata non l'avevo mai vista, che idea!

    RispondiElimina
  3. l'idea non è mia ma dei mie antenati!!!!! mi limito a copiarla supinamente....perchè è TROOOOOPPO BUONA!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Troppo buona si!!! Direi da provare assolutamente e quanti ricordi delle vetrine Palermitane...uno sballo. Grazie per la tua visita, seguo il tuo blog già da tempo e sono iscritto alla tua lista di seguitores. Commento poco perchè ho poco tempo...ma leggo. Ciao.

    RispondiElimina
  5. Piacere Mimma :)
    eccomi qua... complimenti per tutto quello che realizzi!
    A presto,
    Antonella.

    RispondiElimina
  6. piacere mio Antonella!!! sono felice che ti piaccia la mia cucina!!!! vengo subito a trovarti!!!a presto

    RispondiElimina
  7. Ehmbèèè, giochi in casa con queste ricette!!! :-) Anchio siciliana della provincia di Palermo!! :-)
    Certo che inserisco le tue ricette, unica cosa, dovresti aggiungere il banner con il link sia nelle ricette che ai lati del tuo blog ;-)
    Grazie tante!!!

    RispondiElimina
  8. ma è meravigliosa!!
    peccato che ormai qui da me le angurie, melloni o cocomeri a dir si voglia ormai non hanno più sapore altrimenti la farei subito!
    grazie anche per questa ricetta!

    RispondiElimina
  9. prova lo stesso, verrà buona ugualmente...così ti alleni per l'anno prossimo!!!!

    RispondiElimina
  10. Ma che meraviglia!! Dev'essere davvero buonissima questa crostata... ne assaggerei volentieri una fetta!!!

    RispondiElimina
  11. Ne mangerei a quintali è il mio cibo preferito.
    dolcettiescherzetti.blogspot.it

    RispondiElimina
  12. Ciao, volevamo avvisarvi che è partito il nuovo contest di ricette a base di latticini e formaggi L'ArTTE IN CUCINA organizzato da "A FUOCO LENTO - l'appetito vien mangiando!"
    Ecco il link per partecipare >> http://www.afuocolento.net/lartte-in-cucina-il-nuovo-contest-di-a-fuoco-lento/

    RispondiElimina
  13. menomale che ti ho trovata... sforni una delizia dietro l'altra!!!!!!!
    da provare !
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice anch'io di averti conosciuta!!! un abbraccio!!!!

      Elimina
  14. Ma deve essere una delizia!
    Ciao,nuova follower ^__^
    Mara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una delizia e ti consiglio di prepararla se vuoi stupire i tuoi ospiti. Grazie per essere passata e complimenti per il tuo blog!!!!

      Elimina
  15. Ahahahahahah.... dall'intonazione della voce, è veroooooo! Grande!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho ragione, vero????
      un bacione!!!!

      Elimina
  16. adoro il gelo, mai avrei pensato di usarlo in una crostata mi hai illuminato, sei grandeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Pietro!!!! in una crostata o in pasticcini di frolla!!!! puoi scegliere!! un bacione!!

      Elimina
  17. Una vera prelibatezza e che presentazione Mimma ....... Davvero complimentissmi!!!!!! Mi hai ispirato......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benissimo cara amica mia!!!! un bacione!!!

      Elimina
  18. O vengo a Palermo ad assaggiare questa meraviglia o vieni tu a portarmene un pezzo ^_^
    Ho semntito tante volte del gelo di mellone, ma non l'ho mai provato. Ora però sono curiosa di brutto, poi con lo strato di cioccolato tra la frolla e il gelo sono davvero curiosa.
    Come sempre, un capolavoro.
    Un abbraccio Mimma e buon weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ericaaaaa!!!! ti aspettooooo!!!!!!!!!!!!!!!!
      baci!!

      Elimina
  19. Stupenda anche la decorazione. Vorrei provarla finchè le cocomere sono buone, ma ho un dubbio. Cosa intendi per amido? Va' bene anche la maizena?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo!!! Benvenuta nel mio blog!!! Per amido intendo quello per dolci , di grano, non la maizena .....per Questa preparazione non è adatta!!! Grazie per la visita!!

      Elimina
    2. Grazie Mimma, allora la Frumina! Sul tuo bellissimo blog ci passo da tempo e ho pure attinto (sempre citando la fonte)

      Elimina
    3. bene!!!!! cosa hai riprodotto???? perchè non lo pubblichi sul mio fruppo di fb????

      https://www.facebook.com/groups/596056093791495/?fref=ts

      Elimina
  20. Ci provo, ma sono un po' impedita!

    RispondiElimina
  21. ciao..
    il gelo d anguria l'avevo provato a fare qualche anno fa e devo dire che è ottimo..la tua ricetta mi piace molto, non ci avevo mai pensato ad usare la frolla come guscio...fa sicuramente più effetto..e chissà che bont :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara!!! ti consiglio di provarla prima che finiscano le angurie!!! baci

      Elimina
  22. Molto, molto particolare! Adoro l'anguria ma non avevo mai pensato di poterla utilizzare così...sembra ottima! Un abbraccio bella!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaah!!!!! capisco che tu non la conosca questa ricetta!!! è tipica palermitana ma ti invito a provarla....stupirai i tuoi ospiti!!!! un bacione!!!1

      Elimina
  23. Eh sì... passano gli anni ma certe ricette sono ECCEZIONALI tutta la vita. Che splendore amica mia.. tutto una poesia e che darei per una fettina. :D Il discorso sull'intonazione con cui si dice 'mellone' mi ha fatto sorridere.. ahah, grandi!!! TVTTTB

    RispondiElimina
  24. Complimenti: questa crostata è davvero superlativa...non oso immaginare la sua bontà: complimenti, ti abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di quì!!!
I vostri messaggi mi fanno molto piacere perchè mi aiutano a migliorare !!!