.

.

martedì 10 settembre 2013

Capone (Lampuga) fritto su un letto di Cous Cous speziato con verdure - ovvero le " contaminazioni"



Nella tradizione gastronomica siciliana la "contaminazione" con ingredienti e profumi di altre culture è usuale. 

La Sicilia, per la sua posizione geografica, il clima e la valenza strategica , è stata , dall'alba dei tempi, dominata da molti popoli.
Alcuni, come gli Arabi, che hanno attuato la dominazione più lunga, hanno arricchito l'Isola e, in particolare la città di Palermo, con opere d'arte uniche al mondo e tradizioni culinarie ricchissime. 
Palermo è l'unica città al mondo dove, nei monumenti più importanti, si fondono tre stili architettonici, insieme:
arabo, normanno e spagnolo. 
Invito tutti a visitare questa città affascinante e bellissima che vanta il centro storico piu' grande d'Europa. 
Per ciò siamo abituati , da sempre , alla civile convivenza con altri popoli e ad "assimilare" le loro usanze, specialmente gastronomiche. 
La cucina tunisina è da noi diffusissima , anche perché parte delle nostre radici sono nordafricane e la loro cucina è fantastica, profumata, speziata, rituale e incantevole. 
Il cous cous è una festa per gli occhi e per il palato e si presta a mille preparazioni saporite e salubre. 
Oggi vi proporrò una ricetta un pò elaborata, per la ricchezza degli ingredienti dai quali è composto, ma di sicuro effetto e gusto. 
La definizione di questo piatto  è stata particolarmente laboriosa perchè volevo coniugare tante mie esigenze: il gusto, la nostra tradizione gastronomica, la mia passione per la cucina etnica e in particolare quella tunisina, il pesce, le verdure , i colori, le spezie...
INSOMMA !!!! forse un pò troppo!!!!!
Dopo lunghe elucubrazioni  sono arrivata a questo piatto:

CAPONE (LAMPUGA nel resto del mondo)  FRITTO  SU LETTO DI COUS COUS ALLE SPEZIE  E VERDURE .

 Il piatto è composto da:

- 1 capone o altro pesce di vostro gradimento, infarinato e fritto
- 250 gr. di ceci lessati con verdure miste
- peperoni trifolati con cipolla
- cubetti di zucca rossa stufata con aglio
- cous cous precotto 

ingredienti:

- 1 Capone \Lampuga di circa 1\2 kg;
- 250 gr. cous cous precotto;
- 1 cucchiaino di  "BERBERE" mix di spezie  (Il Berberé è una miscela di spezie, la cui composizione è tradizionalmente: peperoncino, zenzero, chiodo di garofano, coriandolo, pimento) o, in alternativa, zafferano e cumino;
- 1\2 cucchiaino di peperoncino macinato;
- 3 peperoni;
- 1 cipolla;
- 250 gr zucca rossa a cubetti;
- 1 spicchio d'aglio;
- olio d'oliva  qb.

per la zuppa di ceci*:

250 gr. di ceci crudi;
- 1 carota , una costa di sedano, una cipolla a pezzetti;
- 2 carote intere;
- 2 patate sbucciate;
- 2 foglie d'alloro;
- 1 rametto di rosmarino e due foglie di salvia;
- sale qb;

*Se non avete il tempo di fare la zuppa di ceci, potete comprare quelli già lessati e metterli in pentola con acqua, sedano, carote e cipolla, facendoli cuocere per mezz'ora. 

Procedimento per la zuppa di ceci:

- 250 gr. di ceci crudi;
- 1 carota , una costa di sedano, una cipolla a pezzetti;
- 2 carote intere;
- 2 patate sbucciate;
- 2 foglie d'alloro;
- 1 rametto di rosmarino e due foglie di salvia;
- sale qb;

• tenere i ceci a bagno in una ciotola per almeno 12 ore; 
• mettere tutti gli ingredienti , a freddo, in pentola e coprire d'acqua e lasciare cuocere sino a che diventano teneri. A metà cottura aggiustare di sale. A questo punto aggiungere 2 patate pelate, 2 carote e fare cuocere a fuoco bassissimo, con il coperchio. Se necessario aggiungere acqua calda e mettere da parte;

• infarinare il pesce e friggerlo in olio d'oliva a fuoco bassissimo rivoltandolo spesso, con molta delicatezza e mettere da parte;

• cuocere il cous cous seguendo le indicazioni sulla scatola, a fine cottura aggiungere il peperoncino e il BERBERE  e mettere da parte;

• trifolare leggermente 200 gr di zucca rossa a cubetti con poco aglio e olio d'oliva, mettere da parte;

• cuocere i peperoni a listerelle con una cipolla leggermente rosolata in abbondante olio d'oliva, mettere da parte;

• assemblare tutte le preparazioni in un capace e bellissimo piatto da portata (io ho usato un magnifico piatto da portata ovale ).

• versare il cous cous nel piatto;
• adagiare il pesce fritto intero;
• disporre le verdure secondo il proprio gusto;


• servire accompagnato da una ciotola di brodo vegetale della zuppa di ceci e da una bottiglia ghiacciata di 































8 commenti:

  1. ciao Mimma, sì ricordo bene che la Sicilia è proprio una culla delle tradizioni più disparate! Ed il risultato è propri questa cucina davvero variegata e dai mille sapori.
    grazie per aver partecipato! ottima ricetta che inserisco tra pochissimo!
    vaty

    RispondiElimina
  2. uhhh Mimma che tripudio di profumi e colori dev'essere stata la tua tavola!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siiii!!!! oltre ad essere un piatto saporitissimo è anche di grande effetto!!! grazie e un bacione!!!

      Elimina
  3. Mimma questo piatto è un'esplosione di colori, profumi.... uno spettacolo! Pensa che mia mamma è cresciuta in Etiopia (mio nonno era carabiniere della Vicereale) e lei il berberè se lo ricorda bene e si ricorda anche che quando le donne lo battevano con dei bastoni in dei sassi enormi per ridurre le spezie in polvere non ci si poteva avvicinare perchè l'odore faceva mancare il fiato! Un bascione grande! PS
    In bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRazie Patty!!!! il berbere è un mix di spezie dal profumo inebriante....certamente, come tutte le spezie, va usato in piccole quantità per conferire al piatto il profumo di queste Terre lontane....
      ti consiglio di provarlo perchè è buonissimo, non difficile e di grande effetto!! un bacione!!!

      Elimina
  4. Pensa che poco tempo fa ho fatto il cous cous con i ceci e le verdure stufate in modo molto simile al tuo, senza seguire nessuna ricetta, ma andando a naso. Pur senza pesce, è venuto buonissimo, ed ho usato anch'io un mix di spezie marocchine simili al berberè. Mi piacciono molto queste contaminazioni culinarie, e la tua bella Sicilia ne è la patria. Complimenti per questo splendido piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ornella!!! neanche io ho seguito una ricetta...ho semplicemente unito gusti e tradizioni che poi hanno dato vita ad un piatto fantastico!!! un bacione!!!

      Elimina

Grazie per essere passati di quì!!!
I vostri messaggi mi fanno molto piacere perchè mi aiutano a migliorare !!!