.

.

domenica 9 novembre 2014

Strudel di mele.... Quello originale!!!!!


Adoro lo Strudel un dolce delizioso, profumato e saporito che, di certo non appartiene alla tradizione dolciaria siciliana.
Ma come sapete io sono "di larghe vedute" e apprezzo il buon cibo, qualunque sia la sua provenienza. 

E' diffusa l'opinione che si tratti un dolce della tradizione tirolese ma, al contrario, affonda le radici in un'epoca molto piu' remota..... addirittura pare che sia la variante di un famoso e antico dolce turco chiamato "BACLAVA", un impasto leggero che forma una sfoglia moto sottile, ripiena di frutta secca e pane mischiata ad un pò di liquore e cotto al forno.

Dalla Turchia, troviamo traccia di questa preparazione in Ungheria come conseguenza di una dominazione durata quasi 200 anni.

Approdato quindi in Europa Il dolce turco Baclava viene modificato ed arricchito con un altro ingrediente: le mele!!!
Ai giorni nostri pare che, in Austria si possano gustare degli strudel magnifici ma anche in Italia , nelle regioni del Nord, nel Tirolo dove si producono le famosissime mele di Val di Non che vengono anche cotte al forno o fritte.
Naturalmente, nel tempo, sono state elaborate molteplici varianti,
soprattutto per quanto riguarda l'impasto della sfoglia .
Io preferisco la pasta strudel classica , neutra, come gusto ma che, 

unita alle mele fragranti, la cannella e la frutta secca, diventano 

una sinfonia di gusto perfetta.

Il procedimento per la "pasta strudel" mi fu insegnato, moltissimi 

anni fa, da una mai vicina di casa , la cui suocera era originaria di Pola , quindi istriana .

Da allora rifuggo dalle altre interpretazioni che vedono lo strudel 





confezionato anche con pasta sfoglia o frolla....sono , sicuramente, 

dei dolci buoni ma, secondo me, non sono lo STRUDEL.

Nella mia versione aggiungo gherigli di noci e mandorle lievemente tostate al posto dei pinoli.


Alzatina gialla e mug Villa d'Este - Tivoli


Ingredienti per la pasta strudel:
- 250 gr. farina di grano tenero macinata a pietra Ruggeri
- un pizzico di sale
- 50 gr. burro fuso
- 50 gr. latte
- 1 cucchiaio di aceto bianco
- 1 uovo intero
Procedimento per la pasta strudel:

- mescolare la farina con tutti gli ingredienti, a mano o in una impastatrice sino a che diventi un impasto liscio e omogeneo
- formare una palla, ungerla con poco olio d'oliva
- lasciare riposare in una ciotola, coperta da un canovaccio per 30 minuti

Ingredienti per il ripieno:

- 5 mele Deliziose o Golden
- 100 gr. gherigli di noci tostati lievemente e tritati grossolanamente
- 100 gr. di mandorle tostate  Damiani
- la buccia grattugiata di un limone
- 2 cucchiai di cannella
- 150 gr. di zucchero
- 150 gr. uva passa
- 1 cucchiaino di chiodi di garofano
- 50 gr. di pangrattato
- 20 gr. di burro (per spennellare la sfoglia)

Procedimento per il ripieno:

- sbucciare le mele e affettarle sottilmente con una mandolina o in un mixer
- mettere le mele affettate in una larga ciotola con il succo di mezzo limone e lo zucchero
- tostare lievemente i gherigli delle noci e tritarli grossolanamente
- ammollare l'uvetta in acqua tiepida, per 10 minuti, scolare e asciugare
- tritare grossolanamente le mandorle
- nella ciotola con le mele affettate e lo zucchero aggiungere le noci, le mandorle, l'uvetta, la buccia di limone grattugiata, i chiodi di garofano macinati e mescolare bene

Assemblaggio del dolce:

- trascorsi 30 minuti di riposo dell'impasto, stenderlo con le dita, tirandolo da tutte le parti, con delicatezza, sino a farlo diventare sottilissimo, quasi trasparente.
Non importa se durante questa operazione si formerà qualche buco perchè, la sfoglia, verrà arrotolata varie volte e i buchi non saranno un problema.
- poggiare l'impasto ben steso su una tovaglia (servirà per facilitare l'arrotolamento dello strudel)
- spennellare la sfoglia con qualche cucchiaio di burro fuso
- cospargere la sfoglia di pan grattato
- versare il ripieno e distribuirlo uniformemente sulla sfoglia lasciando i bordi liberi
- cominciare ad arrotolare aiutandovi con la tovaglia, come dalle foto, senza stringere troppo
- adagiare lo strudel ottenuto su una teglia rivestita di carta forno
- spennellare con un tuorlo mescolato a 2 cucchiai di latte
- cuocere in forno caldo a 180° per 40 minuti
- sfornare e servire tiepido

L'IMPASTO

L'IMPASTO DOPO IL RIPOSO

L'UVA PASSA AMMOLLATA

LIEVE TOSTATURA DEI GHERIGLI DI NOCI

LE MELE

LE MELE AFFETTATE SOTTILISSIME CON SUCCO DI LIMONE E ZUCCHERO

MANDORLE GIA' TOSTATE

MANDORLE TRITATE GROSSOLANAMENTE

MELE AFFETTATE, GHERIGLI DI NOCI E MANDORLE TRITATI, UVA PASSA, BUCCIA DI LIMONE GFRATTUGIATA, CANNELLA, CHIODI DI GAROFANO

RIPIENO BEN MESCOLATO

STESURA DELLA PASTA STRUDEL, CON I POLPASTRELLI

PASTA STESA

SPENNELLARE CON BURRO FUSO

IL PAN GRATTATO

SPARGERLO UNIFORMEMENTE SULLA SFOGLIA

DISTRIBUIRE IL COMPOSTO LASCIANDO I BORDI LIBERI

PIEGARE LE ESTREMITA' DELLA SFOGLIA

       PIEGARE IL LATO DELLA SFOGLIA SUL QUALE SI ARROTOLERA' LO STRUDEL

ARROTOLARE, AIUTANDOSI CON LA TOVAGLIA, SENZA STRINGERE



ADAGIARE SU UNA TEGLIA RICOPERTA DI CARTA FORNO

IL TUORLO DILUITO CON 2 CUCCHIAI DI LATTE





38 commenti:

  1. Mimma ma è stupendo!!!! Adoro questo generi di dolci molto lontani dalla mia tradizione..sanno sempre conquistarmi e la tua ricetta è strepitosa..complimenti e felice domenica <3

    RispondiElimina
  2. Non ce n'è.... come te non ce n'è!!!!! Ora so dove trovare la ricetta originale. Grazieeeeeeeee Mimmaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!
    Pure la storia del dolce ci hai regalato - e che volere di più dalla vita!!!!
    Abbraccissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahh!!! grazie mia cara amica!!!! un bacione!!!

      Elimina
  3. Risposte
    1. si, hai proprio ragione!!! un bacione!!!

      Elimina
  4. No, di certo non è un dolce siciliano (ne avete tanti altri buonissimi), ma vale sempre la pena prepararlo. Io l'ho fatto una sola volta in occasione di una sfida per l'MTChallenge e ricordo che è stata una bella fatica. Tu l'hai fatto in modo splendido e mi sembra di sentirne il profumo. Bravissima! *_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaah!!!!! effettivamente è un pò elaborato ma, ne vale la pena!!! grazie e un abbraccio!!!!

      Elimina
  5. Un dolce buonissimo che tu hai preparato a regola d'arte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!!! ho avuto una buona maestra!!!! un bacione mia cara!!!

      Elimina
  6. Anche io uso mandorle, pinoli e noci nel mio strudel....ricordo che la prima volta che lo feci avevo ospiti degli amici tedeschi...ti parlo di almeno 25 anni fa. Volevo assaggiare questo dolce e lo feci prendendolo da una raccolta di ricette straniere che ancora conservo gelosamente...i miei amici, al primo assaggio sentenziarono: come quello tedesco!! Non ti dico che soddisfazione,...
    Lo strudel è uno dei dolci alle mele più buoni che io conosca....conservamene un po' ...sto per arrivare! Mimma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok!!! apro la portaaaaaaaaaaaaaa!!!! bacioni!!!!

      Elimina
  7. stra buono, degno di chiamarsi Strudel, pure io lo adoro con noci e mandorle.... siamo Siciliani e un tocco della nostra terra è quel che ci vuole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente si mio caro Pietro!!! un bacione!!!!

      Elimina
  8. QUANTI BEGLI INGREDIENTI , MI PIACE MOLTO IL TUO STRUDEL, COMPLIMENTI COME SEMPRE!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Sabryyyyyyyyyyyyyyy!!!!! bacioni!!!!

      Elimina
  9. Ma grazie Mimma!!! Semplicemente fantastico il tuo strudel!!! Una ricetta di famiglia, un dolce che adoro e che hai preparato a regola d'arte!! Grazie mille per la tua ricetta che vado subito ad inserire! Un bacione

    RispondiElimina
  10. Un dolce tradizionale preparato perfettamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieeeeee!!!!! per me che sono palermitana è un granc omplimento!!!!

      Elimina
  11. Questo dolce lo adoro..... delizioso e profumato, ricco di frutta, mmmmmmmmmmmmmm, bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si....proprio buono!!!! grazie e un bacione!!!!

      Elimina
  12. Questa è la vera pasta da strudel, senza uova e tirata col dorso delle mani! Ma lo sai che in Austria un tempo le ragazze da marito dovevano dar prova di saper stendere la pasta da strudel senza romperla per poter essere giudicate degne di sposarsi? Lo racconta niente popò di meno che il ricettario dell'hotel Sacher. Quindi tu sei assolutamente promossa! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah!!!!!! io, purtroppo qualche buco l'ho fatto....meno male che mi sono già sposata!!! un bacione!!!!

      Elimina
  13. Amo lo strudel e Mimma il tuo è strepitoso... che brava che sei!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Michela!!!! sono felice che ti piaccia!!!!

      Elimina
  14. Ciao Mimma :) Meraviglioso il tuo strudel! Proprio ieri l'ho preparato, è uno dei miei dolci preferiti e tu sei stata bravissima! Un bacione :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Valentina!!!! anch'io lo adoro e lo adorano i miei cari!!! un bacione!!!

      Elimina
  15. Che delizia!!! Mi piace tantissimo la tua versione di questo strepitoso dolce!!!
    Baci

    RispondiElimina
  16. Che bello il tuo strudel! Qui al nord ne esistono tante varianti, questa presa dalla tradizione istriana è ottima. Io mi appoggio più alla versione trentina, e assolutamente come te inorridisco davanti alla pasta sfoglia... si ok, viene un dolce arrotolato. Si ok, ci puoi fare un due minuti uno strudel salato. Ma lo STRUDEL vero e proprio, quello prevede che la pasta te la faccia tu.

    L'angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...appunto....la pasta deve essere questa..altrimenti è un'altra cosa ma non strudel!!! un bacione!!!

      Elimina
  17. Per quanto riguarda i dolci sono anch'io di larghe vedute...anzi larghissime! Eccezzionale questo strudel e complimenti per le spiegazioni e le foto dettagliatisime del procedimento, post utilissimo da conservare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara!!! un bacione anche a te!!!!

      Elimina
  18. Mmmm....anch'io lo adoro lo strudel,io tuo è perfetto,complimenti cara!!!:-))
    Bacioni felice week end

    RispondiElimina
  19. Mi piacciono i tuoi articoli, perché sono dei veri e propri tutorial. Spieghi bene tutto, a partire dalle origini, e le tue immagini documentano così bene da non lasciare dubbi d'esecuzione. Questo strudel mi piace da impazzire. Ma in fondo di cosa stupirsi? Tu sei un'anima deliziosa dalle mani d'oro.
    Un abbraccio grande mia dolce creatura e sereno weekend.

    RispondiElimina
  20. spiegato passo passo così bene è impossibile sbagliare ! Un bacione

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di quì!!!
I vostri messaggi mi fanno molto piacere perchè mi aiutano a migliorare !!!