.

.

lunedì 19 ottobre 2015

LIQUORE DI MELOGRANO


Amo moltissimo i frutti del melograno
Mi piace la forma tondeggiante e perfetta, il colore , sia del fiore che lo genera, sia del frutto che ne deriva....rubino...sfolgorante di vita e significati apotropaici.

Nelle mie case è frequente vederlo in giro, come decorazione di lumi, vasi per piante o tegole decorate a decoupage. 
Mi piace sotto ogni forma e, quando riesco a procurarmeli, davvero belli, li tengo in un vassoio, come centro tavola , sino a che appassiscono. 
Anticamente la melagrana era conosciuta col nome “mela di Cartagine”. Questa città veniva chiamata “Punica” e diede quindi il suo nome al melograno (Punica granatum)
Il frutto (melagrana) costituito da chicchi succosi, leggermente aspri, ricchi di sali minerali, acqua e vitamine. Le proprietà benefiche del melograno erano già note nei tempi antichi. 
Il frutto del melograno è particolarmente ricco di sali minerali quali potassio, manganese, zinco, rame, fosforo, ferro, magnesio, sodio, selenio e calcio. Queste invece le vitamine: vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J.
Il melograno è ricco di sostanze preziose come i flavonoidi, gli antiossidanti, vari tipi di acidi, tra cui l’ellagico e il gallico, la quercitina e altri principi attivi molto benefici che gli hanno fatto meritare il nome di “frutto della medicina”.
Nell’antica Grecia la pianta era sacra a Giunone, sposa di Giove e a Venere.
Secondo la mitologia, Proserpina, figlia di Cerere e Zeus, fu legata per sempre a Plutone, proprio grazie alla melagrana, che rendeva inscindibile l’unione matrimoniale. 
 Ancora oggi  l’albero è simbolo di fertilità.  Secondo la simbologia cristiana e cattolica, il melograno rappresenta l’energia vitale, la fecondità, l’umiltà, la carità, l’unione di tutti i figli della Chiesa.
I pittori del XV e del XVI secolo, erano soliti dipingere spesso una melagrana nella mano di Gesù Bambino, riferendosi alla nuova vita donataci da Cristo. Il disegno della melagrana è molto diffuso nelle decorazioni pittoriche di tanti pittori del 1300-1400.
Quindi, oltre a berne il succo e cucinare qualche piatto a base di carne, l'ho utilizzato per fare il LIQUORE. Il metodo è lo stesso per gli altri rosolii che vi ho raccontato e quindi , ecco la ricetta:

Tovaglietta, piatto e ciotola GreenGate 
Ingredienti:
- 1\2 l. di alcool puro
- 1\2 kg di grani di melograno già mondati e privati delle pellicine
- 1\2 l. d'acqua
- 400 gr. zucchero
- 1 bacca di vaniglia
- 4 chiodi di garofano
- la buccia di un limone

Procedimento:
- sgranare i frutti e mettere i grani in un contenitore di vetro con tappo ermetico coprendoli con 1\2 l. di alcool puro, la scorza del limone, i chiodi di garofano e i semi della bacca di vaniglia
- chiudere ermeticamente e tenere il contenitore , al buio, per 2 settimane
- trascorso questo tempo, filtrare l'alcool
- nel frattempo fare bollire l'acqua con lo zucchero per 10 minuti dal bollore
- quando sarà freddo aggiungerlo all'alcool
- imbottigliare , tappare bene e tenere il liquore al buio per altre 2 settimane prima di gustarlo


con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione :


18 commenti:

  1. meraviglioso, mi mancava una prelibatezza del genere, metto in lista tra le cose da fare ;)

    RispondiElimina
  2. Grazie Mimma,sara' una delizia,ho preso nota,che bel colore,immagino il sapre ;) Ciaooo,un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Giovanna!!!! è magnifico e aromatico!!! baciii!!!

      Elimina
  3. Cercavo la ricetta......grazie mia amica,un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahh!!!! questa è telepatia tra amiche!!! grazie Maria e un bacione!!!

      Elimina
  4. Deve essere squisito e ha un bel colore !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si mia cara!!! è un vero elisir!!! baci!!!!

      Elimina
  5. cara Mimma, non ho mai assaggiato il liquore di melograno, lo immagino delizioso e poi quel colore così deciso parta allegria in tavola, cin cin, un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono i liquori con la frutta questa con la melagrana mi mancava.
    Bella ricetta Mimma

    RispondiElimina
  7. Ma ti prego, anche il liquore di melograno .... Sei incredibile Mimma, davvero. E quante notizie per me nuove. Bravissima, ti mandò un bacio

    RispondiElimina
  8. Come sempre hai delle ottime idee. mi piace molto fare i liquori in casa, ma questo non l'ho mai provato! Grazie!!

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
  9. Ciao Mimma ieri ho proceduto all'aggiunta dello sciroppo,ma io ho aggiunto anche il succo dei chicchi ...
    Ora all'assaggio dopo poche ore è asprognolo...che mi sonsigli aggiungo zucchero...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Effettivamente la quantità di zucchero è indicativa e dipende dalla qualità dei frutti e dal gusto personale. Quindi aggiustalo come credi meglio. Un abbraccio!!

      Elimina
  10. Ciao Mimma ieri ho proceduto all'aggiunta dello sciroppo,ma io ho aggiunto anche il succo dei chicchi ...
    Ora all'assaggio dopo poche ore è asprognolo...che mi sonsigli aggiungo zucchero...grazie

    RispondiElimina
  11. Ciao' Carissima Mimma oggi tramite un amica di fb ti ho conosciuo sono molto cotnta vivo in California e amo Sicilia spero di ritonare ancora grazie provero di sicuro questa licore e ti faro sapere grazie ancora di tua genorisita che codividi con noi!!!
    Stella

    RispondiElimina
  12. Che ideona,al melograno..wow!!!! :-))
    Un abbraccione cara <3

    RispondiElimina
  13. dai il liquori melograno non ci avevo mai pensato è da provare decisamente

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di quì!!!
I vostri messaggi mi fanno molto piacere perchè mi aiutano a migliorare !!!