.

.

mercoledì 10 settembre 2014

Pasta con le patate


La  pasta con le patate è un classico della cucina contadina.
Un primo "povero" ma di grande gusto e veloce nell'esecuzione.

domenica 7 settembre 2014

PEPERONI A CORNETTO FRITTI


I Peperoni Cornetti  li mangio quando vado in vacanza a Castelbuono, il mio “buen retiro” estivo dopo un anno di lavoro, stress e pensieri.
Sono dei peperoni a Km. 0 , vengono coltivati da tanti castelbuonesi ,nei propri orticelli, e si trovano in vendita dai fruttivendoli del paese. 
Vengono chiamati “ i pìpi ”, i peperoni, con l'accento sulla prima i.
Hanno la polpa sottile e non si prestano ad essere spellati. Si mangiano così, con la pelle , anch’essa sottilissima e quindi non da alcun fastidio. 
Nota caratteristica il profumo, intenso che si sprigiona durante la cottura e il sapore, intenso anche quello, aromatico, dolce, che pervade le papille gustative, ad ogni boccone.
Adesso li vedo in vendita anche nei supermercati e vengono definiti “Peperoni Cornetti”, per la loro forma affusolata.
Mia madre li cucina così, fritti, con qualche cucchiaio di buona salsa di pomodoro e basilico e una spolverata di ricotta salata ma potrete utilizzare qualsiasi altro formaggio grattugiato, preferibilmente piccante, come pecorino o caciocavallo.
Accompagnate questa ottima pietanza con un buon pane casereccio, preferibilmente homemade.
Si prestano anche a diventare un'ottima conserva per l'inverno infatti, dopo essere stati così cotti, si possono disporre in barattoli di vetro a chiusura ermetica e sottoposti a sterilizzazione, mediante bollitura a 100° per 45 minuti. Si lasciano raffreddare e si ripongono in dispensa al buio.




 Ingredienti per 4 persone:
-          1 kg di peperoni cornetti
-          6 cucchiai di salsa di pomodorini
-          6 cucchiai di olio d’oliva  Villa Colonna
-          100 gr. Di ricotta salata grattugiata o altro formaggio piccante Azienda Agricola Fioriglio
-          2 cucchiai di basilico fresco tritato

Procedimento:
-          Lavare i peperoni e tagliare il picciolo
-          Asciugarli e metterli in una larga padella con l’olio d’oliva
-          Friggerli a fuoco bassissimo con un coperchio
-          Girarli e cuocerli da ogni lato
-          Quando saranno appassiti disporli su un piatto da portata
-          Cospargerli di salsa di pomodoro

-          Aggiungere la ricotta salata grattugiata e basilico fresco tritato


















con questa ricetta partecipo al programma di affiliazione :


martedì 2 settembre 2014

LA CAPONATA DI MELANZANE , la Regina della tavola in Sicilia !!!!


Molti amici che che mi leggono , mi hanno chiesto come mai non ho ancora pubblicato la ricetta della caponata di melanzane,  una preparazione che può essere servita sia come antipasto che come contorno.
Prima pensavo che fosse banale e che che nel web ci fossero già

giovedì 28 agosto 2014

Sformati di riso a vapore con pesto di pistacchi e zucchine fritte


....e si... ancora ZUCCHINE ma , stavolta fritte e con pistacchi!!!!
E' la stagione delle zucchine, di ogni tipo, forma e gusto. Sono versatili ed economiche e sono presenti in tutte le regioni d'Italia, in mille ricette tutte gustose !!!
Oggi vi propongo degli sformati di riso .

sabato 23 agosto 2014

Melanzane viola con sedano, menta e origano


Oggi vi propongo un ottimo contorno a base di melanzane bollite. Si, lo so, vi sembrerà strano che le melanzane bollite possano 

domenica 10 agosto 2014

Gelatina di limoni



Ormai lo sapete .......adoro gli agrumi e li utilizzo in ogni modo.
Sono il Tesoro della Sicilia, ricchi di mille principi nutritivi. In particolare , i limoni, si trovano durante tutto l'anno e quindi 


giovedì 17 luglio 2014

Fichi sciroppati


Amo, moltissimo, le conserve.
Mi piace l'idea di fermare il tempo, la stagione, il clima, in un barattolo e poter gustare gli stessi sapori in un'altro tempo.....
Mi sono trovata a dover utilizzare una iper-produzione di fichi della mia campagna e, dopo aver confezionato una buona quantità di barattoli di marmellata e averli anche seccati al sole, ne ho preparati degli altri, sciroppandoli con una ricetta antica, passatami da un'amica di mia madre. 

giovedì 10 luglio 2014

Parfait alla vaniglia con cialde di cioccolato e amarene e...... i gufetti "scaccia guai" !!!!!!


E' arrivata l'estate e quì in Sicilia, come vi ho detto spesso, dura quasi fino a Natale.... quindi è meglio ci mettiamo il cuore in pace!!!!!
Tanti ci invidiano il clima, ed hanno ragione....ma io, a volte, vorrei vivere in Finlandia...... comunque, bando alle ciance ed eccovi un parfait che vi aiuterà a sopportare l'afa ma che va bene anche in inverno, come raffinato fine pasto.

Budino bicolore simil m..u m..u........ lasciamo perdere i prodotti già pronti!!!!!


Siamo all'ennesimo scandalo, all'ennesima truffa, all'ennesima sofisticazione su ciò che mangiamo. 
Quotidianamente, le cronache, portano alla ribalta le notizie di  gravissime  contaminazioni nefaste per la nostra salute. 
Io non compro mai cibi pronti.... primo perchè, ovviamente, sono pieni di conservanti.... secondo perchè mi diverte moltissimo provare a farli a casa e sentirmi dire, puntualmente.... E' BUONISSIMOOOOOO!!!! piu' buono di quello comprato!!!!!

mercoledì 9 luglio 2014

Patè di zucchine genovesi con menta, noci e mandorle


Le zucchine genovesi sono sul mercato tutto l'anno ma, è ovvio che l'estate è la stagione in cui sono "di stagione"
Sono buone, versatili e salubri  oltre che  economiche .

lunedì 7 luglio 2014

Lumache bianche - Per il Festino della Santuzza ovvero... VIVA PALERMO E SANTA ROSALIA!!!!!

Babbaluci a sucari e fimmini a vasari nun ponnu mai saziari

Un antichissimo proverbio palermitano così recita , riferendosi alla passione dei palermitani per le lumache bianche, piccole, quelle che si raccolgono nella restuccia dopo la mietitura,

Crostata al "gelo di mellone"


A Palermo l'anguria si chiama "mellone", ma anche le altre cocurbitacee dolci si chiamano "mellone".... quindi mi direte voi: come si distingue un'anguria da un qualsiasi altro melone?????? dall'intonazione della voce.


mercoledì 2 luglio 2014

lunedì 30 giugno 2014

Ravazzate con il ragù, un'altra famosa preparazione della "rosticceria" Palermitana


La rosticceria siciliana, ed in particolare quella palermitana, è un pilastro della ricca e variegata tradizione gastronomica della nostra Terra.
Nei bar, sin dal mattino, fanno bella mostra i cosiddetti “pezzi di rosticceria”. 

venerdì 27 giugno 2014

Verdure estive gratinate agli aromi mediterranei


Le verdure estive  sono un tripudio per gli occhi e per il palato.
Versatili, saporite e salutari sono le protagoniste assolute delle nostre tavole. 
Mille modi per cucinarli, mille ricette , della tradizione e non, tutte da scoprire o rivalutare.
Oggi vi propongo queste ottime verdure gratinate e profumate con erbe  mediterranee. 


lunedì 23 giugno 2014

Tonno rosso fresco "Ammuttunato"...ovvero l'eterno Mito dell'Amore e della Morte

La mattanza già praticata nel corso dell'Età del Bronzo e ai tempi dei Fenici, fu perfezionata, nella tecnica, dagli Arabi durante la loro dominazione della Sicilia nel IX secolo, i quali la insegna-rono ai pescatori siciliani introducendo il metodo delle reti al centro della mattanza.
 Intorno al mese di Maggio, quando il vento Favonio (che porta i 

mercoledì 18 giugno 2014

Torta sofficissima con ciliege caramellate e salsa di ciliege


Ve le ricordate le Ciliege Ferrovia???? 
si, proprio quelle di cui vi ho raccontato quì!!!
Eccole di nuovo, in tutto il loro splendore in un dolce semplice

martedì 17 giugno 2014

Crostatine ripiene di crema frangipane al limone e alle ciliegie


La crema "Frangipane" affonda le sue origini in Francia ma, per la sua bontà è usata abitualmente nella preparazione di torte e crostate, abbinata a frutta fresca e confetture.

sabato 14 giugno 2014

Insalata di bollito


Il bollito di carne si presta a varie preparazioni.
Può essere ri-cucinato con cipolle e "glassato", oppure servito con patate e ortaggi, freddo, adatto alla stagione estiva.
Indispensabile un buon tocco di carne, un  muscolo, magro e morbido. 

giovedì 12 giugno 2014

Peperoni "Ammuddicati" (con pan grattato)


Oggi vi propongo un piatto che può essere considerato sia un contorno, sia un piatto unico. 
Questa è una ricetta della mia amica Giovanna R. , che cucina egregiamente, con cura, attenzione per i dettagli e per la qualità delle materie prime. Io gliela copio, spesso e volentieri , perchè  riscuote sempre molto successo . 

martedì 10 giugno 2014

Madeleine al profumo di limone ripiene di fragole



Le Madeleine, prima ancora di gustarle le ho conosciute attraverso il famoso romanzo di Proust "Alla ricerca del tempo perduto" dove lo scrittore narra dei ricordi che aveva nella cucina di una cara zia che gli offriva delle profumate madeleine e una tazza di thè fumante nei freddissimi pomeriggi invernali. 
Ho riletto varie volte questo magnifico romanzo e , ogni volta, sprofondavo in questa atmosfera di casa, accogliente, piena di profumi di cibo, di persone, che ci accompagnano per la vita.
Da adulta ho cercato spesso di farle, provando varie ricette e, finalmente sono riuscita ad elaborare una dose , secondo me, perfetta per le mie madeleine che risultano, a tutti i miei estimatori, saporitissime. 

lunedì 9 giugno 2014

Gelatina di caffè, il dolce della nonna


Rimarrà sempre nei miei ricordi legati all'infanzia, l'immagine e, soprattutto il profumo, di un dolce semplice, al cucchiaio, che preparava mia nonna per completare il pranzo domenicale oppure da offrire agli ospiti, in visita : "il GELO di Caffè".
E' una preparazione tipica siciliana. 

Friselle un buon pane di semola sempre disponibile in dispensa!!!


Le FRISELLE o FRESELLE  le conobbi in Calabria, durante un breve soggiorno con il mio Doppio.
Non le avevo mai gustate e l'idea di questo pane secco, saporito, sempre disponibile in dispensa, mi intrigò subito.
Adoro avere delle scorte a casa perchè, anche se amo cucinare, mi capita, come a tutti del resto, di avere delle giornate, talmente piene, da non potermi accostare ai fornelli.

Falsomagro alla palermitana.... anche detto... "Bruciuluni"


Il rito del pranzo domenicale è, per me, irrinunciabile!!!!
Questa certezza è supportata dai meravigliosi ricordi dell'infanzia e della giovinezza. 
A volte si andava dai nonni e, ricordo ancora, appena arrivati, venivamo avvolti amorevolmente, da un effluvio di profumi di cibi buoni, semplici, ma festivi.... non si cucinava così ogni giorno!!!!
Mia nonna materna, in effetti, non sapeva granchè cucinare e faceva sempre lo stesso menù: pasta con la salsa di pomodoro, salsiccia arrostita alla brace, patate al forno ma... ognuno di questi piatti, aveva un sapore e un odore che mai più ho ritrovato.....

mercoledì 4 giugno 2014

Taijine di pollo con limoni in salamoia


Adoro la cucina "degli altri"!!!! e soprattutto quella dei paesi nord africani, così vicina alle nostre tradizioni gastronomiche siciliane. 
Da tempo desideravo cucinare qualcosa nella TAIJINE, una tipica pentola di coccio della cucina tunisina, marocchina ecc., con la  base rotonda  e il coperchio a forma di cono che raccoglie la condensa dei vapori del cibo, mantenendo così all'interno, tutto il sapore ed evitando di dover aggiungere altri liquidi.